11/07/2020
Emergenza CoVid19
Emergenza Covid. I dati dei nostri interventi sociali e bancari a 4 mesi dall’inizio dell’emergenza.

Mentre prosegue senza sosta l’attività di sostegno economico a imprese e famiglie, sia attraverso le misure contenute nei provvedimenti governativi che con risorse proprie messe in campo per dare una mano a coloro che per ragioni diverse non rientravano in tali provvedimenti, a 4 mesi da quel 9 marzo che segnò l’inizio del lockdown, Banca Campania Centro consegna ai propri Soci, ai propri Clienti e alle intere Comunità di cui è espressione come Banca di Credito Cooperativo, il primo rendiconto su quelle che sono state le iniziative sociali e sanitarie messe in campo con propri fondi, attraverso donazioni e sottoscrizioni.

Un impegno senza precedenti per una Banca locale, fortemente voluto dal compianto presidente Silvio Petrone, coordinato sul versante sanitario dal consigliere delegato, il dott. Carlo Crudele, e preso nell’immediatezza dell’inizio dell’emergenza.

Oltre 145.000 euro, dei quali 110.000 donati da Banca Campania Centro e oltre 35.000 arrivati attraverso una sottoscrizione pubblica promossa dalla Banca e alla quale hanno dato il loro contributo i dipendenti della stessa, i Soci o privati cittadini. Questi fondi sono stati destinati per la quasi totalità a tre presidi ospedalieri del nostro territorio: l’Ospedale Maria Santissima Addolorata di Eboli, Il “Ruggi” di Salerno e il “Santa Maria della Speranza di Battipaglia”. Sono serviti per acquistare cinque postazioni complete di Unità Intensiva, un ecografo mobile di ultima generazione e altro materiale sanitario. Una rimanente parte è stata destinata a sostenere associazioni di volontariato che aiutano persone e famiglie in difficoltà per l’acquisto di generi alimentari.

Oggi la nostra Banca continua la sua opera di sostegno attraverso i suoi servizi bancari e attraverso le iniziative sociali del Club dei Giovani Soci che si sono mossi quotidianamente attraverso i social per sostenere, anche psicologicamente, i giovani bloccati in casa dal lockdown.

Qui di seguito si trovano invece i dati economici al 7 luglio dell’impegno di Banca Campania Centro per il sostegno a imprese e famiglie per l’emergenza Covid19:

  • 87 milioni di euro in sospensione rate mutui e finanziamenti. Di questi, 42 milioni a nostro rischio (non rientranti nei Decreti governativi);
  • 889 pratiche di finanziamento deliberate alla luce del DL 23/2020 art.13, per un totale di circa 18.000.000 di euro.
  • 123 pratiche di finanziamento, per un totale di circa 1.400.000 euro, erogate con propri prodotti bancari per imprese e famiglie che non potevano rientrare nel DL 23/2020 art.13.